Indice - Index

TRICHOLOMA SQUARRULOSUM Bresadola
Nome corrente: Tricholoma atrosquamosum var. squarrulosum (Bres.) Mort. Chr. & Noordel.

Il Tricholoma squarrulosum è un fungo che cresce nei boschi di conifere, ma anche di latifoglie con piante di pino nelle vicinanze, in autunno-primo inverno, solitario o a gruppetti. Il cappello, 4-5 cm, è prima campanulato, poi convesso-spianato con umbone, con l'orlo inizialmente involuto poi disteso, asciutto, di colore bruno-grigiastro, uniformemente ricoperto da fini squame fioccose, scure, piu fitte al centro e rade all'orlo. Le lamelle sono uncinato-adnate, non molto fitte, strette, di colore bianco-grigiastro, col filo punteggiato di nero. Il gambo, alto 4-5 cm, è cilindrico, anche leggermente bulboso, di colore biancastro, ricoperto di squamosità puntiforme più scure, bruno-grigio-nerastre, meno fitte alla base. La carne è bianca-grigiastra, con odore di pepe, poi più distintamente di farina al taglio, e sapore farinoso.

Il Tricholoma squarrulosum è commestibile; nel gruppo terreum si distingue abbastanza agevolmente per il gambo fibrilloso, caratteristica unica: le altre specie possiedono infatti un gambo liscio senza decorazioni.

Osservazioni sulle raccolte fotografate
Tutte le raccolte sono state determinate dall'esame macroscopico e organolettico.

Tricholoma squarrulosum foto 2
Foto 2 [IMG3711] - Canon EOS 7D, ob. EF-S 60mm f/2.8 Macro USM
Monti Peloritani, 350m [P8], 30.XI.2015

Copyright © 2015 Salvatore Saitta


Tricholoma squarrulosum foto 1
Foto 1 [IMG5425] - Canon EOS 350D, ob. EF-S 60mm f/2.8 Macro USM
Monti Peloritani, 350m [P8], 14.XI.2007

Copyright © 2007 Salvatore Saitta