Indice - Index

TRICHOLOMA ACERBUM (Bull.: Fr.) Vent.
Nome corrente: Tricholoma acerbum (Bull.: Fr.) Vent.

Il Tricholoma acerbum un fungo che cresce nei boschi di latifoglie, specialmente Castanea e Quercus, a gruppi anche numerosi, dall'estate all'autunno. Il cappello, 5-15 cm, inizialmente globoso, irregolare, poi convesso e infine guancialiforme, sodo, duro, carnoso, con il margine a lungo fortemente involuto, con la superficie liscia, asciutta, rugosa, anche screpolata, di colore biancastro-ocraceo fino a giallastro-arancio-rosato, bruno-rossastro al centro specialmente in vecchiaia. Le lamelle sono da adnate a decorrenti con dentino, fitte, con lamellule, di colore biancastro-ocraceo, anche con sfumature rosate, macchiate di bruno in vecchiaia. Il gambo, alto 5-8 cm, molto sodo, duro, cilindrico, tozzo o clavato, spesso molto interrato, con la superficie rugosa, concolore al cappello. La carne soda, compatta, di colore biancastro, con odore non significativo e sapore un po' astringente, amarognolo.

Il Tricholoma acerbum non commestibile per le pessime qualit organolettiche; Tricholoma roseoacerbum simile ma presenta toni rosati distinti in alcune parti del carpoforo e orlo poco involuto.

Osservazioni sulle raccolte fotografate
La raccolta 1 (foto 1) stata determinata macroscopicamente.

Tricholoma acerbum foto 1
Foto 1 - Canon EOS 350D, ob. EF-S 60mm f/2.8 Macro USM - Nebrodi, 02/11/2007 - Copyright 2007 Salvatore Saitta