Indice - Index

LACTARIUS SUBUMBONATUS Lindgr.
Nome corrente: Lactarius subumbonatus Lindgr.

Il Lactarius subumbonatus cresce sotto latifoglie o misti, o gruppi, ai margini dei boschi, nei sentieri o nei tratti liberi, dall'estate all'autunno. Il cappello, 3-6.5 cm, molto presto aperto e depresso, gi nel giovane, talvolta con un umbone appena presente, con il margine prima involuto e poi disteso, anche lobato, striato-increspato, con la cuticola rugosa, asciutta, di colore scuro, bruno-rosso-arancio-nerastro, con qualche zona pi chiara. Le lamelle sono da adnate a leggermente decorrenti, fitte, con lamellule, di colore da crema-giallastro a ocra pi o meno aranciato. Il gambo, alto 3-7 cm, cilindrico, anche attenuato alla base, con la superficie vellutata di colore pi o meno ocra-arancio-brunastro, con la base ricoperta da una peluria biancastra. La carne elastica, di colore giallo-ocraceo, con sapore mite e forte odore di cimice o cicoria tostata, pi netto di liquirizia con l'essiccazione; il lattice acquoso, trasparente, con sapore mite. Le spore sono subglobose, crestato-subreticolate, 7-8.5 x 6.5-8 micron (foto); il filo lamellare non presenta macrocistidi ma cellule marginali di diversa forma, irregolari, claviformi, piriformi, vescicolose, 20-40 x 8-10(12) micron (foto).

Il Lactarius subumbonatus non commestibile. Lactarius serifluus possiede colori pi tenui e cistidi arrotondati; da alcuni autori comunque considerato sinonimo, cos come Lactarius cimicarius.

Osservazioni sulle raccolte fotografate
La raccolta 1 (foto 1) stata determinata macroscopicamente e confermata dalla microscopia; l'exsiccata disponibile. La raccolta 2 (foto 2) stata rinvenuta nello stesso luogo della precedente; disponibile l'exsiccata di una raccolta non presente sul sito.

Lactarius subumbonatus foto 2
Foto 2 - Canon EOS 350D, ob. EF-S 60mm f/2.8 Macro USM - Monti Peloritani, 14/11/2008 - Copyright 2008 Salvatore Saitta


Lactarius subumbonatus foto 1
Foto 1 - Canon EOS 350D, ob. EF-S 60mm f/2.8 Macro USM - Monti Peloritani, 08/11/2007 - Copyright 2007 Salvatore Saitta