Indice - Index

HEBELOMA BIRRUS (Fr.) Gillet
Nome corrente: Hebeloma birrus (Fr.) Gillet

SIN.: Hebeloma anthracophilum Maire

L'Hebeloma birrus una specie che cresce nei substrati ricchi di azoto e carbonio, zone bruciate o con resti di deiezioni animali, a piccoli gruppi, in estate-autunno. Il cappello, 4-5 cm, inizialmente globoso- emisferico, poi convesso-appianato, con un ampio umbone ottuso pi o meno evidente, col margine dritto o rialzato specialmente negli esemplari adulti, con la cuticola liscia, asciutta, di colore ocraceo-brunastro, pi carico al centro e progressivamente pi chiaro verso l'orlo che si presenta anche biancastro. Le lamelle sono adnate, smarginate, fitte, con lamellule, di colore biancastro crema nel giovane, poi ocraceo rosate e infine brunastre con la deposizione sporale, col filo pi chiaro e senza la presenza di gocciole. Il gambo, alto 5-11 cm, cilindrico, anche molto slanciato, flessuoso, spesso radicante alla base, pieno ma presto cavo, senza residui di cortina, pruinoso per tutta la superficie, di colore biancp-grigiastro macchiato di ocraceo-brunastro La carne esigua, tenace, di colore biancastro, con odore non rafanoide ma gradevole, erbaceo, fungino. Le spore sono amigdaliformi, verrucose, destrinoidi, 10-13 x 5.5-7 micron (foto); i cheilocistidi sono cilindrico-clavati, abbondanti, 35-50 x 6-8 micron (foto).

L'Hebeloma birrus va considerato non commestibile se non addirittura tossico come tutti gli Hebeloma. L'odore senza componenti rafanoidi, unitamente all'habitat di crescita, sono buoni elementi distintivi dalle specie simili: Hebeloma aestivale possiede cheilocistidi che arrivano a 100 micron di lunghezza.

Osservazioni sulle raccolte fotografate
La raccolta 1 (foto 1 e foto 2) stata determinata da Marino Zugna che ha analizzato l'exsiccatum.

Hebeloma birrus foto 1
Foto 1 [IMG5315] - Canon EOS 350D, ob. EF-S 60mm f/2.8 Macro USM
Monti Nebrodi, 1450m [N1], 02.XI.2007

Copyright 2007 Salvatore Saitta


Hebeloma birrus foto 2
Foto 2 [IMG5316] - Canon EOS 350D, ob. EF-S 60mm f/2.8 Macro USM
Monti Nebrodi, 1450m [N1], 02.XI.2007

Copyright 2007 Salvatore Saitta