Indice - Index

ENTOLOMA RHODOPOLIUM (Fr.: Fr.) Kummer
Nome corrente: Entoloma rhodopolium (Fr.: Fr.) Kummer

L'Entoloma rhodopolium cresce nei boschi di latifoglie, solitario o a piccoli gruppi, dall'estate all'autunno. Il cappello, 3-7 cm, inizialmente emisferico-convesso, poi aperto, infine anche depresso, o lobato, con la cuticola liscia, igrofana, lardacea o anche vischiosa, di colore beige-ocra-grigio-brunastro, con il margine striato per trasparenza. Le lamelle sono adnate, non molto fitte, di colore biancastro con riflessi rosati, poi via via sempre pi rosa per la deposizione delle spore. Il gambo, alto 5-8 cm, cilindrico, leggermente allargato alla base, con la superficie fibrillosa in senso longitudinale in maniera evidente, di colore biancastro con le fibrille pi scure. La carne fragile, biancastra, con sapore poco significativo e odore gradevole, fungino, di sapone o farina. Le spore sono poligonali, con 5-7 vertici, 7.5-9 x 6.5-8 micron (foto); il filo lamellare fertile e non presenta cheilocistidi ma basidi in vari stadi di maturazione (foto).

L'Entoloma rhodopolium non commestibile. Entoloma nidorosum si distinguerebbe per l'odore forte e nauseante di candeggina; attualmente per le due specie sono considerate sinonimi.

Osservazioni sulle raccolte fotografate
La raccolta 1 (foto 1) stata determinata macroscopicamente e confermata dalla microscopia; l'exsiccata disponibile.

Entoloma rhodopolium foto 1
Foto 1 [IMG5398] - Canon EOS 350D, ob. EF-S 60mm f/2.8 Macro USM
Monti Peloritani, 450m [P2], 06.XI.2007

Copyright 2007 Salvatore Saitta