Indice - Index

CORTINARIUS SUBVALIDUS Henry ex Henry
Nome corrente: Cortinarius subvalidus R. Henry

Il Cortinarius subvalidus cresce nei boschi di conifere di montagna, specialmente sotto Peccio, a gruppi o isolato, dall'estate all'autunno. Il cappello, 4-10 cm, inizialmente emisferico, poi convesso, infine aperto ma non depresso, con il margine dapprima involuto poi disteso, con la cuticola vischiosa con il tempo umido, ricoperta da numerosi resti di velo fioccosi di colore rosso-bruno su sfondo bruno-arancio-giallastro, con l'orlo pi chiaro. Le lamelle sono adnate o decorrenti con dentino, abbastanza fitte, di colore inizialmente crema poi ocraceo-ruggine, con il filo seghettato. Il gambo, alto 5-8 cm, robusto, sodo, cilindrico ma con un bulbo basale piuttosto evidente, con la superficie di colore crema-biancastro, ricoperto dai resti del velo ocra-brunastri specialmente alla base, sottoforma di braccialetti; la cortina piuttosto abbondante, di colore biancastro. La carne soda, di colore crema-biancastro, reagisce al KOH virando al rossiccio-arancio (la cuticola ha invece reazione negativa), con odore e sapore poco significativi.

Il Cortinarius subvalidus pu essere considerato non commestibile.

Osservazioni sulle raccolte fotografate
La raccolta 1 (foto 1) stata determinata dall'esame macroscopico dei carpofori.

Cortinarius subvalidus foto 1
Foto 1 [IMG5027] - Canon EOS 350D, ob. EF 17-40mm L USM
Aprica, 23.VIII.2007

Copyright 2007 Salvatore Saitta