Home Page



FUNGI EUROPAEI vol. 8 - XEROCOMUS s.l.
H. Ladurner, G. Simonini - Edizioni Candusso

Il volume 8 della rinomata serie Fungi Europaei descrive e illustra 24 specie di Xerocomus rinvenibili in Europa, più alcune specie americane molto simili ad alcuni taxa del nostro continente: X. armeniacus, X. badius, X. bubalinus, X. chrysenteron, X. cisalpinus, X. depilatus, X. dryophilus, X. erubescens, X. fennicus, X. ferrugineus, Boletus fraternus, X. ichnusanus, X. impolitus, X. intermedius, X. moravicus, X. parasiticus, X. pelletieri, X. persicolor, X. porosporus, X. pruinatus, X. ripariellus, X. roseoalbidus, X. rubellus, X. subtomentosus, X. truncatus e X. zelleri. Il libro, scritto in italiano e in inglese, comprende una prima parte introduttiva che descrive i caratteri utili per la delimitazione delle specie in questo genere di non sempre facile interpretazione, sia quelli macroscopici che quelli microscopici; vengono poi elencati materiali e metodi usati dagli autori per la determinazione delle specie i cui exsiccata sono conservati in erbario. La parte introduttiva si chiude con una chiave di determinazione (in inglese, italiano, francese e tedesco) che si basa molto sulle caratteristiche differenziali microscopiche. Il volume passa poi in rassegna le specie citate con le schede e si chiude con una serie di 290 fotocolor e 21 tavole a colori, che descriveremo di seguito.

Le schede sono accuratissime e comprensive di tutti i caratteri macroscopici e microscopici, contengono la descrizione originale in latino dei creatori del taxon
fe08xerpic1 (20K)
La copertina - Formato volume 17 x 24 cm
fe08xerpic2 (18K)
Disegni di microscopia a corredo delle schede
(è inserita all'inizio della scheda, nella descrizione in inglese che è messa prima di quella in italiano) e si chiudono con delle micrografie dei caratteri microscopici (vedi foto a lato). Non ci sono appunti per questa parte del libro che è davvero ben fatta, le schede occupano in media un paio di pagine e sono scritte con un linguaggio scorrevole e leggibili senza difficoltà sia dall'esperto che dal principiante: quest'ultimo potrà fare un po' fatica, perchè c'è da notare che manca un glossario dei termini usati; non è comunque una pecca in un libro indirizzato a chi fa della micologia uno studio serio che va al di là della semplice raccolta e determinazione per l'utilizzo dei funghi in cucina. L'unico dettaglio negativo degno di nota è che alcune pagine sono male organizzate e ad esempio il nome delle specie successiva si trova in fondo alla pagina di quella precedente e, nel mezzo, ci sono i disegni di microscopia; in un primo momento ci si può trovare disorientati senza capire di che specie si tratti visto che di conseguenza alcune pagine si aprono con una discussione senza titolo.

La parte illustrata del volume è senza dubbio splendida, le foto rappresentano in dettaglio parti essenziali dei carpofori, con macro di ottima qualità, più particolari di microscopia; inoltre ogni specie è rappresentata da foto di più raccolte che ne mettono in evidenza la eventuale variabilità nelle forme e/o nei colori, da quelli più tipici e caratteristici a quelli più rari e meno conosciuti.
Il formato delle foto è 13 x 8.5 cm (vedi immagine a lato), sono ben fatte (non tutte) e traggono benefici dall'alta qualità della stampa e della carta; alcune foto, in verticale, sono più grandi, 13 x 16-17 cm, quasi a tutta pagina.

Le tavoli a colori alla fine del libro, di Ernesto Rebaudengo e Fabrizio Boccardo sono di qualità eccellente; rappresentano i taxa elencati nel libro con un incredibile dovizia di particolari, illustrando le caratteristiche salienti e i dettagli tipici, mostrando anche la variabilità di forme e colori. La bellezza e la precisione sono tali che, con le opportune considerazioni, sarebbe possibile determinare una specie fungina soltanto da esse.

In conclusione Xerocomus s.l. è un libro che consiglio senza riserve a tutti gli appassionati del genere o a coloro che vogliono munirsi di una serie di volumi di altissima qualità e fattura; il prezzo è davvero adeguato per un'opera di tale pregio. Una considerazione: vista la difficoltà del genere, non pensate di determinare tranquillamente ogni Xerocomus anche con l'aiuto di questo volume; alcune specie sono davvero molto vicine e, nonostante l'abbondanza di particolari forniti, è spesso difficile riuscire a trovare le differenze, anche dal punto di vista microscopico. A mio avviso sono necessari ulteriori studi, e probabilmente solo la genetica potrà fare chiarezza. L'opera può essere acquistata presso il sito internet di Edizioni Candusso, insieme agli altri volumi della collana e a una serie di raccolte di pubblicazioni che trattano specie poco descritte in altre opere (Fungi non delineati).
fe08xerpic3 (25K)
Le illustrazioni

Il verdetto:
9.2 TESTI +++++
IMMAGINI +++++
DETTAGLI +++++
Rilegato. 17x24 cm. 2003.

                



Salvatore Saitta, 13 Maggio 2010
rev. 18 Aprile 2013