Home Page



Atlante Fotografico dei Funghi d'Italia - Volume 1
C. Papetti, G. Consiglio, G. Simonini - A.M.B.

I tre volumi dell'opera della Fondazione Centro Studi Micologici dell'Associazione Micologica Bresadola costituiscono allo stato attuale il meglio della micologia divulgativa in Italia; i libri sono infatti accessibili al dilettante che cerca di aumentare le proprie conoscenze, senza togliere però l'interesse anche verso coloro che sono più esperti in materia, grazie agli ampi approfondimenti e alle descrizioni di microscopia.

Il primo volume comprende una prima parte generale, in cui, oltre a un glossario essenziale, si riassumono conoscenze generali sul mondo fungino, sulla loro crescita e riproduzione, sulla sistematica, sulla descrizione visiva dei caratteri morfocromatici generali (tramite tavole ben disegnate) e una breve rassegna dei caratteri microscopici più importanti con un elenco dei reagenti chimici più usati in micologia. La parte introduttiva si chiude con un elenco degli habitat di crescita (zona alpina e subalpina, boschi collinari e di pianura, ecc.), una sezione di micotossicologia e un ottima chiave di orientamento ai generi considerati nel volume, per un totale complessivo di ben 118 pagine corredate da splendide fotografie (ben visibili nonostante le piccole dimensioni). Le successive 500 pagine illustrano altrettante specie fungine con descrizioni molto chiare ed esaustive e con disegni dei particolari microscopici salienti. Il libro si chiude con un indice per genere e specie e con il profilo degli autori.
atambpic1 (30K)
La copertina - Formato volume 12 x 19 cm
atambpic2 (24K)
Una scheda - Foto formato 12 x 8 cm
Certamente la parte più importante di un volume di micologia sono le schede delle specie fungine e le rispettive illustrazioni; le schede, come già detto, sono molto ben fatte, le descrizioni sono accurate anche se spesso non molto abbondanti (in alcuni casi la microscopia poteva essere approfondita), e qualche dettaglio importante non è ben evidenziato come avrebbe potuto essere. I disegni di microscopia non sono sempre accurati ma sono adatti al target del libro; è invece il campo di commestibilità che lascia qualche perplessità, perchè tutti i funghi mangerecci sono trattati come "commestibile", senza alcuna indicazione sulla bontà di quest'ultimi, ed ecco che Boletus edulis risulta "commestibile" come Russula parazurea. Gli autori hanno optato per questa scelta per evitare di includere giudizi soggettivi i quali però, a mio avviso, sono sempre meglio che nessuna indicazione in merito, almeno per un testo divulgativo.
Le fotografie delle specie elencate sono di una qualità eccellente, così come la stessa stampa e la carta usata, e, tranne rari casi, rappresentano molto bene il fungo in oggetto.

In conclusione è certamente un libro consigliato, sia ai principianti che ai più esperti, senza riserve; è il testo fotografico che utilizzo più di ogni altro per una rapida analisi delle specie rinvenute, insieme ovviamente agli altri due volumi.

Si può acquistare presso l'AMB tramite i contatti indicati nel sito dell'associazione: http://www.ambbresadola.it

Il verdetto:
8.8 TESTI ++++
IMMAGINI ++++
DETTAGLI +++
Rilegato. 12x19 cm. Quarta ristampa, 2005.

                



Salvatore Saitta, 13 Maggio 2010
rev. 18 Aprile 2013